Con l’utilizzo di un addolcitore è possibile ridurre la durezza dell’acqua di massimo 30°f. Andando oltre c’è il rischio di arricchire eccessivamente l’acqua di sodio, superando il limite di legge e rendendola dannosa.
Se vivi in una zona con una durezza dell’acqua particolarmente alta in cui una diminuzione di 30° non sarebbe sufficiente ( es 55°f -> 25°f) CentroCalore ti suggerisce di affiancare all’addolcitore un filtro dosatore di polifosfati, che non riduce la quantità di calcio nell’acqua ma lo rende incapace di incrostarsi alle pareti delle tubazioni.