Se la stufa non si accende la causa più frequente è un problema con la candeletta: le stufe a pellet per accendersi utilizzano una resistenza elettrica chiamata “candeletta”, che scaldandosi porta l’aria a 200-250°C facendo infiammare il pellet presente. Se questo meccanismo non funziona correttamente, le cause possono essere diverse:

  • Candeletta danneggiata, da sostituire perchè non scalda più l’aria
  • Condotto aria sporco: il condotto che immette l’aria scaldata dalla candeletta al pellet causa può otturarsi a causa della cenere e dei residui lasciati da pellet di bassa qualità che tende a sbriciolarsi.
  • Candeletta fuori posizione: con l’utilizzo può succedere che la candeletta si sposti,allontanandosi o avvicinandosi troppo al dotto dell’aria impedendo il corretto passaggio dell’aria, o entrando in contatto con il tubo portacandela e quindi scaricando li l’elettricità che servirebbe a riscaldarsi.
  • Mancanza di alimentazione elettrica: controllare che la presa sia correttamente collegata.
  • Pellet umido, o di scarsa qualità: quando si tratta di stufa a pellet, la scelta del combustibile è di importanza cruciale. Pellet pressato male può sbriciolarsi andando ad otturare alcune parti della stufa, mentre pellet mal conservato può inumidirsi causando difficoltà d’accensione e cattiva resa calorica impedendo l’accensione e compromettendo pesantemente le prestazioni della stufa.

Prima di contattare il ns. pronto intervento puoi provare ad effettuare una pulizia interna accurata e a sostituire il pellet attualmente in utilizzo. Se la stufa non parte o se il problema si ripresenta dopo qualche tempo, contatta il pronto intervento di centro calore che saprà assisterti al meglio e valutare se far intervernire un tecnico.