In caso di condomini con sistema di riscaldamento centralizzato la contabilizzazione consente di responsabilizzare l’utente e premiare le gestioni parsimoniose (e punire quelle sbadate).
Se non vi è un sistema di contabilizzazione dei consumi, nessuno è incoraggiato a fare attenzione alla temperatura ambiente, ad impostare correttamente la termoregolazione, ad eseguire opere di coibentazione e miglioramento dell’involucro edilizio nel suo alloggio, a spegnere i radiatori nelle stanze che non usa e così via fino ad aprire le finestre quando fa troppo caldo in casa (la cosiddetta regolazione “a spreco variabile”).
In presenza di contabilizzazione individuale dei consumi, un impianto centralizzato ha le stesse caratteristiche di una serie di impianti autonomi.